Roberto Matta

Roberto Matta

Nasce l’11 novembre del 1911 a Santiago del Cile e, dopo gli studi di architettura, nel 1934 si trasferisce a Parigi, dove entra a contatto con Le Corbusier, André Breton e Salvador Dalì, aderendo al surrealismo. La sua pittura è incentrata su morfologie psicologiche. Come molti altri artisti d’avanguardia, durante la Second Guerra mondiale fugge a New York, dove ispira giovani artisti quali Jackson Pollock e Arshile Gorky. Nel 1949 si trasferisce a Roma, dove diventa un importante punto di raccordo tra l’espressionismo astratto e l’astrattismo italiano. Negli anni sessanta si divide tra Parigi e Tarquinia. Nel 1985 il Centre Georges Pompidou gli dedica una grande retrospettiva e il regista Chris Marker gira un documentario, Matta ’85.

Opere di Roberto Matta in vendita