Nato nel 1928 a Pittsburgh, in Pennsylvania, Andy Warhol frequenta il Carnegie Institute of Technology. Successivamente lavora a New York come vetrinista, realizzando la pubblicità del calzaturificio Miller, e come grafico pubblicitario presso Vogue, Harper’s Bazar e Glamour.

La sua prima personale si tiene nel 1952 alla Hugo Gallery, dopo di che comincia a creare delle scenografie e delle serie con la tecnica del “Blotted line”. Ad inizio degli anni ‘60 comincia a realizzare i primi dipinti ispirati a fumetti e pubblicità, in cui sono presenti personaggi, come Popeye, Superman, Dick Tracy e le riproduzioni delle prime bottiglie di Coca Cola.

Warhol inizia ad utilizzare la tecnica di stampa serigrafica, dedicandosi alla riproduzione di immagini comuni, degne del titolo di “icone simbolo” del suo tempo. Alcuni dei suoi soggetti sono carichi di tensione, come Electric Chair e i Car Crash.

Successivamente sceglie di dedicarsi ad un progetto più grande, diventando un imprenditore dell’avanguardia creativa di massa. Fonda la Factory, che va considerata come un’officina di lavoro collettivo, frequentata da artisti, poeti e musicisti. Nel 1986 Warhol realizza i ritratti di Lenin e ad alcuni autoritratti. Verso la fine della sua vita si dedica alla rivisitazione delle opere di grandi artisti rinascimentali: Piero della Francesca, Paolo Uccello e Leonardo, cui si ispira per realizzare il ciclo The Last Supper (L’ultima cena). Crea anche alcune opere in collaborazione con Jean-Michel Basquiat e Francesco Clemente.

Muore nel 1987 a New York, per le complicanze di una semplice operazione chirurgica.

Opere di Andy Warhol in vendita

Joseph Beuys Memorium di Andy Warhol in vendita AM Arte Moderna

Joseph Beuys Memorium

1986 - cm 110 x 78

Biografia