César Baldaccini

César Baldaccini
César Baldaccini

César Baldaccini è nato nel 1921 a Marsiglia, dove frequenta l’École des Beaux-Arts di Marsiglia dal ‘35 al ‘39. Trasferitosi a Parigi, termina lì gli studi d’arte. Nel 1943 si trasferisce sopra lo studio parigino di Alberto Giacometti, dove conosce Pablo Picasso, Jean Paul Sartre e Jean Cocteau. Nel 1947 crea opere utilizzando gesso e ferro, mentre dal ‘52 realizza sculture saldando assieme rottami di ferro, in particolare grandi composizioni rappresentanti insetti, animali e nudi. Realizza frammenti di realtà non assemblandoli, ma camuffandoli e trasformandoli in modo piuttosto scientifico, critico e freddo. Tiene la prima importante personale al Salon de Mai di Parigi, nel 1955, riscuotendo un successo tale che ogni opera viene venduta.

Negli anni successivi partecipa a molti eventi importanti: alla Biennale di Venezia del 1957, alla biennale di San Paolo e a Documenta II nel 1959, infine ad una mostra newyorkese nel 1961. Dagli anni ‘60, Baldaccini crea una serie di compressioni controllate considerate oggi la cifra stilistica del suo stile artistico. Nello stesso anno, César si unisce al gruppo dei Nouveau Réalistes, tra cui figurano Martial Raysse, Jean Tinguely, Arman, Yves Klein e Pierre Restany.

Dal ‘65 comincia ad utilizzare la plastica, inizialmente con stampi di impronte umane, mentre dal 1966 passa al poliuretano espanso. Dal 1966 lo scultore abbandona il metallo saldato, organizzando tra il ‘67 ed il ‘70 una serie di avvenimenti in cui crea espansioni davanti al pubblico. Tra le ultime opere dell’artista ci sono anche alcune sculture in cristallo fuso.

Muore a Parigi nel 1998.

Opere di César Baldaccini in vendita

Sei interessato ad un'opera di César Baldaccini?

Biografia