Jean Dubuffet

Jean Dubuffet è nato il 31 luglio 1901, a Le Havre in Francia. Inizia a studiare presso l’Accademia locale, nel 1918 viene ammesso all’Académie Julian di Parigi, ma dopo solo un semestre abbandona la scuola. Si appassiona all’arte primitiva, a quella africana e ai disegni dei malati mentali e bambini. Viaggia in Sud America e in Italia, dopo di che lascia la pittura e lavora molti anni come disegnatore industriale.

L’influenza dell’arte di Paul Klee lo spinge a dedicarsi nuovamente alla pittura e nel 1944 realizza la sua prima mostra alla Galerie René Drouin di Parigi. L’anno dopo teorizza il concetto di Art Brut, composta da gesti spontanei e immediati, creata da persone senza formazione accademica.

Si ferma a New York tra il 1951 e il 1952. Successivamente, tornato a Parigi nel 1954 realizza una retrospettiva al Cercle Volney. Lo Schloss Morsbroich, a Leverkusen, gli dedica la prima retrospettiva nel 1957, seguita da altre mostre al Musée des Arts Décoratifs di Parigi, al Museum of Modern Art di New York e all’Art Institute di Chicago.

Una raccolta di suoi scritti, Prospectus et tous écrits suivants viene pubblicata nel ‘67, nello stesso anno vengono realizzati alcuni dei suoi progetti architettonici.

Una retrospettiva all’Akademie der Künste di Berlino, al Museum Moderner Kunst di Vienna, e alla Joseph-Haubrichkunsthalle di Colonia vengono tenute tra l‘80 e l’81. Il Guggenheim Museum di New York gli dedica una mostra per il suo ottantesimo compleanno.

Muore a Parigi il 12 maggio 1985.

Opere di Jean Dubuffet in vendita

Sei interessato ad un'opera di Jean Dubuffet?

Biografia